Kilowatt Festival, il bilancio della quindicesima edizione è certamente positivo

La rassegna di quest'anno ha saputo coniugare una fresca proposta culturale con una buona partecipazione

L'edizione appena conclusasi del Kilowatt Festival ha fatto registrare una significativa crescita della partecipazione, a dimostrazione del fatto che l'evento è riuscito a superare quella connotazione “di nicchia” che originariamente forse lo caratterizzava. Oggi Kilowatt rappresenta uno degli eventi cittadini più importanti, soprattutto all'interno di quel settore culturale contemporaneo che non è, e non deve essere, contrapposto agli eventi e alle prerogative che tradizionalmente si identificano con la nostra città: da questo punto di vista l'esperienza di Kilowatt è da considerare come un segmento culturale della nostra città che si aggiunge a quelli che, storicamente, più ci caratterizzano. Un arricchimento  che può giovare alla differenziazione dell'offerta, oltre che un modo per richiamare a Sansepolcro un target di persone che altrimenti non si rivolgerebbe alla nostra città.

La rassegna di quest'anno ha saputo coniugare una fresca proposta culturale con una buona partecipazione: sia per quanto riguarda gli spettacoli che i fruitori, i numeri sono stati, infatti, piuttosto significativi. Oltre a ciò, il fatto che diverse testate giornalistiche nazionali abbiano parlato del festival ha permesso al nostro territorio di avere una certa visibilità anche al di fuori del circuito mediatico locale.

Indubbiamente il Comune di Sansepolcro ha un ruolo di primo piano all'interno di questa proposta in quanto, oltre ad un sostegno diretto di 16.000 euro (contributo rimasto invariato negli ultimi anni, che oggi corrisponde circa al 5% del bilancio complessivo dell'associazione) è partner capofila del progetto europeo triennale – la cui conclusione è prevista nell'autunno del prossimo anno – denominato “Be SpectACTive”, un'occasione che di fatto non grava economicamente sulle casse dell'ente pubblico e che, al contrario, permette alla cultura cittadina di beneficiare di un importante ritorno. In altre parole, un investimento necessario che permette alla città tutta di attingere a risorse europee ben più cospicue e che anno dopo anno iniziano a ricadere positivamente nel nostro territorio.

foto: pagina Facebook Kilowatt Festival

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it