Bando prevenzione sismica, il Comune di Sansepolcro presenta 80 progetti alla Regione

L’Assessore all’Urbanistica Galli: “Soddisfatti per le adesioni raccolte. Ci auguriamo di ottenere quante più risorse per i vari interventi”

Ammonta a 80 il numero delle richieste di contributo che l’Ufficio Urbanistica del Comune di Sansepolcro ha provveduto a inoltrare alla Regione Toscana nell’ambito del progetto “Rischio sismico: le risorse regionali per la prevenzione”. Tale attività è finalizzata alla messa in sicurezza degli edifici privati delle zone a rischio sismico 2 con una priorità (fino al 20% massimo della somma totale, ossia 1,7 milioni di euro ca.) per i Comuni della Valtiberina. La selezione delle pratiche si è conclusa lo scorso 10 giugno. Entro il mese di settembre, la Regione pubblicherà le graduatorie per l’assegnazione delle risorse ai singoli progetti.

“Quest’iniziativa ha costituito un’opportunità davvero importante che va ad aggiungersi alla detrazione fiscale del Sisma Bonus 2017” sottolinea il Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica Luca Galli, che poi aggiunge “Con un’ottantina di pratiche di professionisti e cittadini presentate ai nostri Uffici, ai quali va il mio personale ringraziamento, possiamo dire che il progetto abbia riscosso un buon successo anche a Sansepolcro. Le richieste di finanziamenti, disponibili per tre diverse tipologie di intervento, hanno riguardato soprattutto il rafforzamento locale delle strutture, seguito dagli altri interventi di miglioramento sismico e demolizione/ricostruzione. Nella nostra città gli edifici bisognosi di manutenzione non mancano, ci auguriamo dunque che la Regione possa garantire quante più risorse per ciascun progetto.”

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it