Sansepolcro celebra l’edizione 2017 della Festa della Toscana

Mercoledì 29 novembre una conferenza per ricordare la riforma penale promulgata da Pietro Leopoldo, Granduca di Toscana che abolì la pena di morte

Anche il Comune di Sansepolcro si appresta a celebrare la Festa della Toscana, la manifestazione nata per ricordare l'abolizione della pena di morte, avvenuta il 30 novembre 1786, ad opera del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo e per ripercorrere quella stagione incredibile di riforme che fece della nostra regione uno stato moderno all'avanguardia in Europa.

Mercoledì 29 novembre alle ore 17:30, presso la Biblioteca Comunale “Dionisio Roberti” di via XX Settembre, è in programma la conferenza a cura di Maria Pia Oelker dove si approfondirà il pensiero di Pietro Leopoldo ed il suo progetto costituzionale. Progetto, che il granduca aveva preparato per dotare il suo regno di una legge fondamentale che stabilisse diritti e doveri non solo dei cittadini ma anche del sovrano stesso.

Tale costituzione, che secondo alcuni storici precorre gli statuti liberali del Risorgimento, era già pronta nel 1782, dunque alcuni anni prima della stessa Rivoluzione Francese e si ispirava a quella Dichiarazione d'Indipendenza del 1776 che aveva sancito la nascita degli Stati Uniti d'America. Una conversazione storica che ci farà riscoprire un pezzo della nostra storia non sempre adeguatamente conosciuto.

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it