SINTESI CONSIGLIO COMUNALE DI SANSEPOLCRO DEL 31 LUGLIO 2013

Sono stati svolti tutti i 24 punti all’ordine del giorno del consiglio comunale che si è aperto mercoledì pomeriggio ed è proseguito dopo una breve interruzione fino a mezzanotte e mezza circa comprendendo anche un'interrogazione urgente presentata dal consigliere Pincardini (gruppo Misto) rispetto ai 23 punti previsti.

In apertura c’è stata l’approvazione dei verbali delle sedute del 9 marzo e del 4 aprile 2013 (astensione del solo consigliere Guerrini) e le comunicazioni del presidente del Consiglio Antonio Segreti che ha consegnato la nuova normativa sulle incompatibilità. E’ stata poi la volta delle comunicazioni del Sindaco Daniela Frullani che ha condiviso quanto emerso nel vertice sul lavoro nero che si è svolto lunedì pomeriggio in ottemperanza alla mozione approvata dal consiglio comunale . “Penso che a quello che si è svolto dovrà seguirne un altro – ha dichiarato Frullani – E’ stato un incontro  importante per le questioni affrontate.  C’era appena stato il temporale che ha provocato alcuni danni nella zona industriale di Santa Fiora e per questo il presidente dell’osservatorio Marcello Brizzi non è potuto essere presente ma c’erano i consiglieri Menichella (PdL) Segreti (Psi), per il consigliere Guerrini (La Sinistra) c’era Nico Cheli, Polverini (Pd), l’assessore provinciale di Arezzo al lavoro Carla Borghesi insieme al dirigente Grasso, il Luogotenente della Guardia di Finanza Brigata di Sansepolcro Andrea Alunni,  la dottoressa Patrizia Macchione della Direzione del Lavoro di Arezzo e rappresentati delle organizzazioni di categoria e sindacali provinciali e locali e un rappresentate della polizia municipale. Il vertice è stato convocato in ottemperanza alla mozione approvata all’unanimità in Consiglio Comunale lo scorso 29 Maggio e il quadro emerso non presenta gravi preoccupazioni per il lavoro nero, non risultano laboratori clandestini, esistono semmai questioni di contratti irregolari, mancate contribuzioni ai lavoratori e difficoltà ad avere gli stipendi. Queste sono note preoccupanti comunque, ma l’aspetto che veniva maggiormente denunciato della possibile presenza di laboratori clandestini pare che non ci sia. Naturalmente bisogna sempre tenere desta l’attenzione con la consapevolezza di non vivere in un territorio isolato e quindi tenere d’occhio anche i territori limitrofi. Credo che l’osservatorio e la commissione dovranno riunirsi nuovamente per mettere a punto una strategia, ognuno per la propria parte anche con l’ausilio del corpo della polizia municipale.”

Menichella (Pdl) è intervenuto per confermare quanto detto dal Sindaco e per sottolineare alcuni problemi emersi. Guerrini (La Sinistra) ha espresso apprezzamento per il vertice ricordando però l’invito arrivato a lui e al consigliere Moretti (DpC) in extremis. Lo stesso consigliere ha quindi protestato per il mancato invito ricevuto per l’assemblea dell’Unione dei Comuni “Non sono stato convocato all’ultima assemblea dell’Unione dei Comuni – ha detto Guerrini - e lo farò presente a chi di dovere chiedendo anche l’annullamento dell’assemblea.”

 

Il consigliere Pincardini (Gruppo Misto) ha quindi chiesto delucidazioni sul concerto della banda norvegese che si è esibita a Sansepolcro alla quale ha risposto il vicesindaco Laurenzi specificando che il concerto non era organizzato dall’amministrazione comunale che è sempre presente alle molte iniziative che si svolgono in città e che la promozione degli eventi è solitamente cura degli organizzatori stessi e che una delegazione norvegese è stata ricevuta in comune domenica scorsa, occasione per il Sindaco di ringraziare e salutare a nome della Città.

 

Esposta dal consigliere Guerrini (La Sinistra) l’interrogazione sul plastico e sulle politiche cimiteriali presentata dai Gruppi consiliari “La Sinistra” e DpC alla quale ha risposto l’assessore Cestelli che ha spiegato che il plastico sul progetto del Cimitero di Sansepolcro ,realizzato dal professor Zermani durante il mandato del sindaco Casini, è presso lo studio dell’architetto perché a settembre parteciperà ad una mostra ad Enna. Il lavoro è stato oggetto di 36 diverse pubblicazioni su riviste italiane e internazionali.

In merito alle politiche cimiteriali Cestelli ha riferito che per Viale Osimo si sta andando avanti in base alle disponibilità di fondi ed è terminato l’appalto per il 4° blocco di ampliamento. Per i cimiteri delle frazioni sono terminati da tempo l’ ampliamento al Trebbio mentre sono in fase di progettazione Santa Fiora e Gricignano. Per la gestione dei servizi cimiteriali gli uffici stanno predisponendo il bando e apportando alcune modifiche al regolamento che dovrà in seguito passare in commissione. Guerrini (La Sinistra) si è detto soddisfatto ma ha rimarcato l’importo speso 15 anni fa per quel plastico (circa 22 milioni di lire) e la non realizzabilità del progetto di Zermani. Chiede una festa quando tornerà. Bene la valorizzazione dei cimiteri delle frazioni, suggerisce l’analisi dei problemi sulla gestione.

 

Per l’ interrogazione in riferimento al progetto “Io Partecipo 2013” presentata dai Gruppi consiliari “La Sinistra” e Dpc è intervenuto il consigliere Moretti specificando che in parte è già stata discussa e chiedendo per il prossimo anno un maggior coinvolgimento in linea con il progetto.

 

All’interrogazione sul mantenimento del Giudice di Pace a Sansepolcro presentata dai Gruppi consiliari “La Sinistra” e DpC, illustrata da Guerrini, è stata chiesta un’informativa sullo stato dell’arte per il futuro di quegli uffici e del palazzo.

“Le cose – ha risposto il Sindaco -  purtroppo in questo paese vengono continuamente rinviate ed è drammatico vivere in questo stato di incertezza. Il tema è quanto mai attuale e divido la risposta in due diverse questioni, la prima in merito alla sezione del tribunale e la seconda sul giudice di pace. Dopo la manifestazione del 19 aprile l’A. ha fatto ricorso contro la decisione di soppressione del tribunale ripartendo la spesa con l’ Unione dei Comuni. Il ricorso non ha avuto esito positivo tuttavia il nuovo presidente del tribunale ha un orientamento diverso rispetto al precedente e in questo momento siamo in una fase di attesa nella quale è stata proposta una proroga di 5 anni . L’ultima parola dovrebbe arrivare dal Ministero e la data dovrebbe essere il 13 settembre. Per il giudice di pace ci siamo messi d’accordo con Cortona e abbiamo pensato che unire questi due territori ci potesse consentire una risposta positiva, ma  la richiesta è stata giudicata inaccettabile perchè in base al decreto avremmo dovuto accollarci tutte le spese della struttura e anche del personale dell’intera pianta organica prevista di 5 persone certificando di avere personale comunale in esubero. Inoltre tutte le entrate sarebbero andate al ministero e tutte le uscite al comune. Anche questo provvedimento è andato in moratoria e non si sa che fine farà. Siamo quindi in regime di proroga. Credo che entro settembre avremo una risposta. La preoccupazione c’è anche per l’agenzia delle entrate perché sembra che il demanio non pagherà più gli affitti. Appena ci saranno novità le riferirò al consiglio.”

Guerrini  si è detto soddisfatto per la risposta del Sindaco “Condivido che è una follia procedere con questa linea  da parte dello Stato centrale.”

 

Rinviata all’unanimità  l’interrogazione sulla richiesta di un percorso ciclopedonale presentata dal Gruppo consiliare “Borgo Nuovo” per l’assenza del consigliere Fabrizio Innocenti di Borgo Nuovo.

 

Illustrata dal consigliere Moretti l’interrogazione sull'acquisto di un etilometro per la Polizia Municipale presentata dai Gruppi Consiliari DpC e La Sinistra e alla quale ha risposto l’assessore Dini su relazione della Comandante specificando che il dispositivo è stato consegnato a maggio 2012 ed è usato in ambito urbano in occasione di incidenti stradali in turni giornalieri. Sono 350 i verbali che riportano l’utilizzo dell’etilometro dove nessuna sanzione è stata emessa perché in nessun caso è stato rilevato il superamento del tasso. Da venerdì prossimo dovrebbero iniziare i turni serali.”

Moretti DpC ha ritenuto lo strumento costoso  (10mila euro) e strano  che non sia stata emessa alcuna sanzione.

 

Illustrata dal consigliere Moretti anche l’ interrogazione sui Vigili del Fuoco di Sansepolcro presentata dai Gruppi consiliari DpC e "La Sinistra” alla quale ha risposto il sindaco che ha riferito di non avere alcuna conferma dal comando per la realizzazione di un presidio di vigili del fuoco permanenti e che anzi la tendenza anche di realtà più grandi è quella di avere solo i volontari e per questo è necessario lavorare affinchè il comando provinciale aiuti il più possibile i volontari.

 

 

E’ stata poi la volta della mozione relativa alle problematiche del sistema produttivo del territorio presentata dai Gruppi Consiliari “La Sinistra” e DpC illustrata da Guerrini.  Dopo una brevissima sospensione ha illustrato il testo modificato con un emendamento il consigliere Menichella Pdl con una calendarizzazione più stringente attraverso focus mirati.  Voto unanime favorevole per emendamento e mozione.

 

E’ stata quindi fornita dal Sindaco l’illustrazione lunga e articolata chiesta dalla mozione sulla situazione e sulle prospettive dell’Ospedale di Zona presentata dai Gruppi Consiliari “PDL” e “Borgo Nuovo” . Frullani ha annunciato la firma per giovedì 1 Agosto del nuovo protocollo tra Asl, Valtiberina, Casentino e Valdichiana elaborato negli ultimi 3 mesi per la definizione della rete della sanità provinciale, presupposto del nuovo sistema che vede gli ospedali di 1 livello su area vasta, quelli provinciali e poi gli ospedali di presidio territoriale. Priva di fondamento la notizia della chiusura dell’ospedale  e nell’ultima conferenza dei sindaci l’assessore regionale ha ribadito che non c’è alcuna intenzione di intaccare il numero degli ospedali che sono 41 e ognuno ha un ruolo strategico fondamentale. Non c’è quindi il tentativo nemmeno di appiattire le varie situazioni fondando la sanità solo sui numeri ma piuttosto sulla qualità del servizio offerto. Il protocollo prevede interventi ad hoc per ciascuno dei 41 ospedali. “Per quello che ci riguarda – ha aggiunto il Sindaco - il livello dei servizi resi viene confermato e in parte potenziato dal momento che come territorio abbiamo già dato con grosse scelte fatte nel tempo e quindi ora tutto quello che abbiamo va difeso con le unghie e con i denti. La legge regionale 63 porta ad un ridimensionamento dei posti letti da 68 a 45 ma al momento ne abbiamo recuperati 15 con il sistema dell’assistenza intermedia e dei posti letto in chirurgia programmata. In realtà in questo momento abbiamo un piano che prevede per il nostro ospedale 60 posti letto per il quale possiamo mantenere una certa flessibilità perché comunque nell’area chirurgica sono stati fatti numerosi lavori e investimenti. Molto importante la salvaguardia del pronto soccorso che non vogliamo diventi un primo soccorso e anche su questo abbiamo ampie garanzie con il collegamento anche alla continuità assistenziale. La chirurgia diventerà programmata e non più d’urgenza che confluirà all’ospedale di secondo livello che è quello di Arezzo. In Valtiberina saranno programmate anche operazioni di alto livello ma non d’urgenza con flussi d’utenza programmati con la chiusura del fine settimana. In particolari settori, dermatologia, oculistica, pavimento pelvico, protesi, ortopedia, in particolare per il ginocchio con un centro robotico e livelli elevatissimi.” Il Sindaco ha anche aggiunto che il prossimo investimento sulla struttura sarà sulla riqualificazione dell’area medica.

Menichella Pdl è intervenuto sottolineando tra l’altro come l’allarme sia partito dal Pd e il riordino degli ospedali è stato definito senza che fosse coinvolta nè la commissione nè il consiglio regionale. Il consigliere ha quindi chiesto garanzie. Il consigliere Torrisi Gruppo Misto ha spiegato  che  la sanità si basa sui numeri ed è quindi necessario comprendere lo scenario di quello che sta accadendo, fare una riflessione sul bilancio regionale e discutere di quello che possiamo progettare per il futuro dell’ospedale.  “Ci saranno altri tagli e sarà ineluttabile, dobbiamo analizzare i bisogni della popolazione”. “I bisogni sono quelli di una popolazione anziana” è intervenuto Guerrini che ha sottolineato anche i problemi psichiatrici  e l’importanza del dialogo con l’Umbria mentre la consigliera Chiasserini  Pd ha ricordato tra l'altro come a novembre fu approvato il decreto Balduzzi che prevedeva la chiusura degli ospedali sotto i 100 posti letto.  “E’ opportuno – ha aggiunto Chiasserini - che venga approvato il prima possibile il piano sanitario regionale. “

 

Il consiglio quindi si è interrotto alle 21, 15 ed ha ripreso i lavori alle 22,30 con il punto 16 mentre la mozione sull’uso della Casa di Piero della Francesca e sull’ omonima Fondazione presentata dai Gruppi consiliari “La Sinistra” e DpC  è stata rinviata all’unanimità per l’assenza dell’assessore Borghesi.

 

 

Approvati all’unanimità il punto 16 per la concessione del nulla osta per l’ alienazione di un immobile di edilizia popolare ex Ater con rinuncia di diritto di prelazione illustrata dall’assessore Dini.

 

Voto favorevole unanime con la sola astensione del consigliere Pincardini, gruppo Misto, per l’approvazione del nuovo regolamento comunale per la tutela delle acque sotterranee illustrata dall’assessore Cestelli.

 

Passata con l’astensione dei consiglieri Menichella Pdl e Pincardini gruppo Misto la modifica del Piano Comunale per la Pubblicità e le Pubbliche Affissioni inerente la disciplina della pubblicità viaggiante con la modifica degli articoli 15,16 e 20  illustrata dall’assessore Dini per la quale se le pubblicità mobili sosteranno in punto, che dovrà essere autorizzato preventivamente dagli uffici, per più di 3 ore, saranno soggette al pagamento della tassa. Pincardini e Menichella avevano chiesto almeno 4 ore.

 

All’unanimità l’approvazione definitiva del piano di lottizzazione residenziale di iniziativa privata nella zona c3.2 del Trebbio.

 

E’ stata poi la volta dell’approvazione definitiva della variante di adeguamento al programma contratto di quartiere relativa all’ex agenzia di tabacchi approvata con l’astensione dei consiglieri Guerrini La Sinistra e Moretti DpC e la richiesta di Segreti (Psi) della verifica della possibilità di modificare la destinazione in un mercato coperto. 

 

Unanimità anche per l’approvazione del piano di recupero di iniziativa privata di un edificio in via Aggiunti 90 e per il punto 22 per l’approvazione V22 della variante al Prg in Via Ginna Marcelli.

 

Unanimità anche per l’autorizzazione alla trasferta di alcuni amministratori .

 

Terminati i punti tecnici e di urbanistica l’assise ha ripreso la discussione sulle interrogazioni iniziando da quella sullo stato delle “Mura Medicee” della città presentata dal Consigliere Pincardini Gruppo Misto e alla quale ha risposto l’assessore Cestelli che ha riferito di una pulizia dopo ferragosto già programmata. “Non è possibile usare diserbanti perché sono in prossimità di un centro abitato – ha aggiunto tra l’altro – Parte del monitoraggio è già stato fatto e dovrà essere concordato un progetto per la sistemazione e il consolidamento.”

 

E’ stata quindi la volta dell’interrogazione sulla nomina del rappresentante della Valtiberina Toscana per il CdA dell’Eaut presentata dal Consigliere Giuseppe Pincardini gruppo Misto alla quale ha risposto il Sindaco sottolineando l’importanza della sicurezza e delle opere che devono essere realizzate al più presto. “So che il consigliere vorrebbe il nome e cognome ma farò la scelta convocando i capigruppo.” Pincardini si è detto non soddisfatto della risposta.

 

Per l’interrogazione sull’organizzazione dello “Sportello Polifunzionale Area A” presentata dai Gruppi consiliari Pdl e Borgo Nuovo illustrata dal consigliere Menichella Pdl, nella quale si chiedeva il perché dell’interruzione del servizio di compilazione del modulo Isee, ha risposto il vicesindaco Laurenzi: “E’ necessario rendersi conto che tutto il sociale passa all’Unione dei Comuni - ha spiegato – la delibera è molto articolata e spiega tutto dettagliatamente. Tutti i servizi sia quelli che aveva il Comune che quelli che aveva la Asl passano all’Unione dei Comuni e l’ufficio servizi alla persona quindi non sarà più così. Stanno nascendo due sportelli polifunzionali come front-office per l’erogazione dei servizi al cittadino. Il servizio istituito nel 2009 dell’Isee è svolto gratuitamente da 12 patronati mentre noi abbiamo una persona in meno al front office. “ Menichella Pdl si è detto non soddisfatto della risposta.

 

Il consigliere Pincardini gruppo Misto ha quindi presentato un’ interrogazione urgente sui turni notturni della polizia municipale alla quale ha risposto l’assessore Dini che ha spiegato che è stata aperta la concertazione il 2 luglio, il primo incontro si è svolto il 5 luglio  ed è stato proposto un solo turno o in alternativa con un progetto di produttività con retribuzione serale di uscita 3 x 2 mesi invece che 2 per 3 mesi. Il 1 agosto si chiude la concertazione e la giunta potrà quindi deliberare sul terzo turno.”

 

Il consiglio si è concluso alle 00,40 ca.  

Share/Save
progetto grafico e sviluppo web Japroject.it